Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘notizie’ Category

Doi biei Arcs di Sant Marc di cualchi an indaûr

Il 25 aprile, giorno dedicato a San Marco, a partire dalle 9.30 dalla chiesa parrocchiale partirà la “rogazione maggiore”.  Il percorso si snoderà lungo il Pecol, vedrà la prima sosta alla cappella di San Giuseppe in Laipacco, passerà quindi sotto lo sguardo dal Signôr dal puint per arrivare nella borgata di Aip e concludersi con la Santa Messa.

Tale rogazione, che non molti decenni fa a Cleulis vedeva un percorso ben più impegnativo, fu “istituzionalizzata” (passatemi il termine) da Papa San Gregorio Magno (590/604) ed è detta “maggiore” per distinguerla da quelle minori che si tenevano i tre giorni precedenti l’Ascensione. Lungi dall’essere una passeggiata in cui ognuno parla dei fatti suoi o sparla di quelli degli altri (sigh!), la processione serve: 1. a placare la collera di Dio (la misericordia va ben un tic ma no si à di esagjerâ… e soprattutto bisogna meritarsela con la contrizione – parola che non si sente in giro; ricordo che dopo tutto il nostro è un Deus Sabaoth “degli eserciti” e qualcosa vorrà pur dire…); 2. per chiedere la benedizione di Dio sulla terra e sulla natura che ci circonda, tenendo lontano il maltempo e i flagelli del terremoto, della peste e della guerra (che l’uomo nulla può contro la natura e il suo scatenarsi, noi NON siamo Dio e ultimamente ce lo siamo dimenticato un po’ tutti); 3. per implorare l’aiuto divino per i bisogni della Chiesa e dello Stato (che qui le rogazioni dovrebbero durare chilometri e mesi interi con autoflagellazione… e per l’una  e per l’altra…).

DSCF0227

 

 

Annunci

Read Full Post »

PROGRAMMA

Read Full Post »

Iscritti al voto: 327

Votanti: 234 (pari al 71% – maschi 128 / femmine 106)

Schede valide: 233

Schede bianche: 1

Hanno votato per il SI: 73

Hanno votato per il NO: 160

Read Full Post »

cecotti-tolmezzo

Read Full Post »

2016_11_02_14_02_260001

 

Per una riflessione, riportiamo di seguito uno dei contributi sulla riforma sanitaria del dottor Alfio Englaro estratto dal n. 215 del 26.7.2016 de “La Dalbide”.

riforma-sanitaria-1-1

Read Full Post »

f842e18459ab30c54445239551546090

Invito personalmente tutti (specialmente le nuove generazioni) a VOTARE COSCIENTEMENTE, INFORMANDOSI, LEGGENDO, PARTECIPANDO alla consultazione. In ballo c’è il loro futuro. Ricordiamo che trattandosi di un referendum costituzionale per essere valido non necessita del raggiungimento del quorum. 2016_10_18_11_03_480001

Read Full Post »

Una raccolta di firme e adesioni promossa da Vittorio Feltri per chiedere un referendum per decidere se rimanere nell’UE oppure no (vi è naturalmente la necessità di appoggio dei partiti politici per la eliminazione – prima – del cavillo dell’art. 75 della Costituzione che non prevede referendum in caso di trattati internazionali).

Personalmente mi ha dato molto fastidio il modo in cui alcuni “gerarchi ” della UE hanno liquidato la scelta fatta da una parte della popolazione britannica di uscire dall’Unione Europea. Il loro atteggiamento è lo specchio di un’Europa tracotante e arrogante. Certamente a votare per l’uscita è stata solo una fetta di pecorai che hanno la quinta elementare e di vecchi con  l’Alzheimer galoppante… (un tempo si diceva “vox populi, vox dei” ora tutto ciò è diventato “vox argentaria, vox europa”).

Se dunque fate parte della categoria suddetta vi segnaliamo che è possibile aderire alla richiesta di referendum mandando una mail di adesione a noeuronoeuropa@liberoquotidiano.it oppure compilare il tagliando che trovate sul quotidiano e spedirlo alla redazione di Libero.

1466958361078_jpg--su_libero_il_tagliando_per_chiedere_un_referendum_sull_ue

Read Full Post »

Older Posts »